+44 (0)1254 295400

Chris Allan attraversa le Alpi francesi in bicicletta per gli enti di beneficenza locali

Condividi contenuto:
Chris Allan attraversa le Alpi francesi in bicicletta per gli enti di beneficenza locali
Chris Allan attraversa le Alpi francesi in bicicletta per gli enti di beneficenza locali

Chris Allan, Product Manager di PPE per il settore petrolifero e del gas, sta attualmente percorrendo le Alpi francesi in bicicletta per raccogliere fondi in favore del Rosemere Cancer Foundation e della Blackburn Youth Zone.

Aggiornamento 8° giorno - Oggi è l’ultimo giorno della sfida.  Chris ha impiegato due ore e mezza per concludere la piacevole corsa di 74 km dall’hotel all’aeroporto, dove ha incontrato il resto dei partecipanti.  Hanno smontato e riposto le proprie biciclette nel furgone, pronti per percorrere i 1500 km del viaggio di ritorno nel Regno Unito.  Chris ha riassunto così il viaggio: “Che esperienza! Molto dura, emozionante, impegnativa a livello mentale e fisico, salite folli e discese incredibili.  Vento, pioggia, neve e sole splendente. Le caviglie e le ginocchia mi fanno molto male, ma ne è valsa la pena.”

Aggiornamento 7° giorno - Il programma della giornata (distanza di 99 km e 1414 m di salita), dopo l’enorme sforzo di ieri, è meno impegnativo.  È un altro giorno soleggiato e la temperatura attuale è di 28°C. Il commento di Chris questa mattina: “Mi fanno molto male le caviglie, sono davvero contento che oggi sia relativamente semplice”.

Aggiornamento 6° giorno - Una delle giornate più impegnative dell’intero viaggio, con la lunghissima tappa da 19km fino al Mont Ventoux, con una pendenza media del 7.2%.  Questa è una delle più grandi montagne della regione, e domina il panorama da un’altezza di 1.912m. È stata percorsa 14 volte nel Tour de France e alcuni ritengono, a ragione, che quella del Mont Ventoux sia la più dura delle salite del Tour de France.  Il Mont Ventoux è probabilmente il più famoso tra gli appassionati di ciclismo, in quanto è la tappa in cui nel 1967 morì il campione del mondo di ciclismo Tom Simpson, britannico, mentre correva il Tour de France. Verso la cima della montagna, vi è un monumento dedicato a Tom Simpson solitamente ricoperto di fiori e altri cimeli del ciclismo.

    
(A sinistra) Chris con il Mont Veneoux sullo sfondo.  (a destra) Chris davanti al memoriale di Tom Simpson.

Aggiornamento 5° giorno - Una giornata ancora più calda, con temperature intorno ai 33°C, ha reso la pedalata davvero difficile.  Oltre a questo, la caffetteria in cui i ciclisti avevano pianificato di fermarsi per pranzo era chiusa, quindi hanno dovuto proseguire.  Dopo 132 km, Chris aveva fame, sete ed era esausto, quindi ha cercato il paese più vicino e una pasticceria dove fare rifornimento di energia.  Le caviglie e le ginocchia di Chris cominciano a sentire la fatica.


Aggiornamento 4° giorno
- Una giornata calda, è stato davvero difficile rimanere idratati.  Chris ha dovuto riempire le sue borracce con l’acqua di fontane, ruscelli e cascate lungo il percorso.  Dopo 80 dei 120 km da percorrere, il gruppo è arrivato a un traforo che era crollato, quindi ha dovuto deviare avvalendosi di un percorso alternativo.

Aggiornamento 3° giorno - Una giornata molto più calda e soleggiata, che ha reso la pedalata più piacevole. Nonostante le sue gambe fossero irrigidite dal giorno precedente, Chris ha potuto coprire 80 km in 2 ore e 36 minuti, cosa di cui è stato davvero molto felice.  In totale, durante il 3° giorno, Chris ha percorso 125 miglia con 2.118 m di salita.  Ha optato per il percorso regolare invece di quello esteso (150 km e 3.260 m di salita) per sollecitare meno il suo ginocchio.

Aggiornamento 2° giorno - Il tempo è stato inclemente, con le pesanti precipitazioni: con il fattore vento in discesa, era difficile rimanere caldi. Chris ha affermato: “Questa è stata la corsa più difficile che abbia mai affrontato, piena di emozioni contrastanti. Durante la discesa dal Colle della Maddalena c’erano 4°C e avevo così freddo ed ero così bagnato da essere davvero in difficoltà. Non riuscivo a sentire mani e piedi. Battevo i denti in maniera incontrollata e mi tremavano le braccia. Facevo fatica a controllare la bicicletta, quindi ho deciso di scendere dalla montagna (percorrendo la via più breve) e di riscaldarmi”.  Cinque partecipanti non sono riusciti a completare la corsa e hanno dovuto far ricorso al veicolo di assistenza.

Chris comincia a sentire un dolore al ginocchio e non è sicuro di come reagirà nei giorni a venire. Ha deciso di completare il percorso regolare invece di affrontare il percorso esteso come da programma, che prevede altri 123 km e 4048 m di salita.  Chris ha aggiunto:  “La giornata di oggi è stata assolutamente brutale: l’impresa è molto più impegnativa del previsto!”

Statistiche 2° giorno:  Distanza = 144 km, salita = 4.592 m, punto più alto = 1981,50 m s.l.m., durata = 9 ore e 31 minuti, calorie bruciate = 6.960

Chris and the other riders assemble their bikes after arriving at Geneva airport.Aggiornamento 1° giorno - Chris è arrivato all’aeroporto di Ginevra, ha montato la propria bicicletta e ora sta percorrendo 96 km (1.106 m di salita) fino al primo hotel/punto di sosta.

Questa impressionante sfida avrà luogo dall’1 all’8 settembre e vedrà Chris pedalare per oltre 933 miglia di valichi di montagna da Ginevra a Nîmes.

Nell’ambito dei suoi sforzi per la raccolta fondi, ambisce a raccogliere £1000 per ognuno dei suoi enti di beneficenza. Chris ha inoltre ricevuto il sostegno dei propri colleghi in PPE, che hanno effettuato donazioni per entrambi gli enti.

“Sono un ciclista appassionato e, avendo precedentemente partecipato ad alcune corse impegnative per beneficenza, ho visto questa sfida come un’opportunità unica nella mia vita per perseguire un obiettivo e, al contempo, raccogliere fondi per due cause locali davvero meritevoli."

“Entrambe le organizzazioni di beneficenza fanno grande affidamento sulle donazioni, che permettono loro di esistere e continuare il loro lavoro.” afferma Chris.

La sfida ciclistica delle Alpi francesi comprenderà la scalata di varie montagne, incluso il Mont Ventoux, conosciuto come il Gigante di Provenza, e la discesa su 21 tornanti, fino alla vetta dell’Alpe d'Huez. Chris pedalerà per un totale di 23.103 m di altitudine: l’equivalente di 77 torri Eiffel, o due volte l’altezza di volo degli aerei commerciali!

Chris will cycle a total of 75,800ft in altitude – the equivalent of Ben Nevis four times

Giorno Data Da A Distanza Salita
1 1° settembre Ginevra Albertville 925.37 km 5.840,30 m
2 2 settembre Albertville Alpe d'Huez 136 km 5.106 m
3 3 settembre Alpe d'Huez Villard de Lans 1.256 km 2.118 m
4 4 settembre Villard de Lans Romans-Sur-Isère 1.218 km 3.025 m
5 5 settembre Romans-Sur-Isère Sainte-Jalle 1.446 km 2.859 m
6 6 settembre Sainte-Jalle Sault 1.380 km 3.927 m
7 7 settembre Sault Saint-Didier 997 km 1.413,9 m
8 8 settembre Saint-Didier Nîmes 746 km 297 m

Chris Allan, Oil & Gas Product Manager will head over to Geneva for an eight day 650-mile cycle challenge to raise funds for Rosemere and Blackburn Youth Zone.Quando gli hanno chiesto cosa ne pensasse dell’evento imminente, Chris ha risposto: “Mi sentivo bene fino alla fine di luglio. Poi mi sono reso conto che in un mese avrei affrontato, molto probabilmente, la più grande sfida della mia vita. La mia più grande preoccupazione, oltre alla distanza e all’altitudine, era la reazione del mio corpo. È molto difficile allenarsi per una sfida come questa, dal momento che non si può replicare il tipo di percorso. L’unica cosa che puoi fare è concentrarti sulla tua forma fisica.”

Nel 2012, Chris ha percorso l’intera distanza da Leeds al Canale di Liverpool, per un totale di 199 km. Lo stesso giorno. in cui la torcia olimpica per le Olimpiadi di Londra 2012 è stata deviata a causa della pioggia. All’inizio di quest’anno, per allenarsi per le Alpi francesi, Chris ha pedalato da Morecambe a Bridlington lungo un percorso noto come la Strada delle Rose (The Way of the Roses), della lunghezza di 276 km, in 1 giorno.

Potete sponsorizzare Chris e aiutarlo a raggiungere l’obiettivo di £2000 per entrambi gli enti di beneficenza attraverso la pagina di Virgin Money Giving di Chris: uk.virginmoneygiving.com/csallan

Ulteriori informazioni sugli enti di beneficenza

Rosemere Cancer Foundation

Quest’anno, laRosemere Cancer Foundation celebra il suo 20° anniversario. Durante gli ultimi vent'anni, ha aiutato a mantenere efficienti le apparecchiature essenziali negli ospedali del Lancashire e del Cumberland meridionale.
Lo scopo dell’ente è raccogliere 1.25 milioni di sterline per garantire che il sistema robotico chirurgico di nuova generazione, il DaVinci Xi Robotic Surgical System, rimanga qui per permettere ai pazienti oncologici locali di continuare a beneficiarne.

“Sviluppando un servizio di chirurgia robotica oncologica, il Rosemere Cancer Centre sarà all’avanguardia nella chirurgia oncologica in tutto il nord dell’Inghilterra. La chirurgia robotica è meno invasiva per i pazienti e offre tempi di recupero più rapidi e migliori risultati. Saremo in grado di attirare i migliori chirurghi oncologici e di continuare a offrire localmente un trattamento oncologico di primo livello.” Pierre Martin-Hirsch – Ginecologo oncologo Lancashire Teaching Hospitals NHS Trust

Blackburn Youth Zone

Blackburn Youth Zone è un’organizzazione di beneficenza che mira a ispirare, costruire fiducia e ambizione e ad accrescere la speranza nei giovani di ogni provenienza, etnia, razza, cultura e abilità. L’organizzazione di beneficenza mira a cambiare le prospettive dei giovani del posto, offrendo loro un posto dove andare e qualcosa da fare, istruendoli e informandoli sui vantaggi di una vita sana e attiva. Il denaro raccolto da Chris andrà a favore di una più ampia iniziativa del Comune relativa alla strategia per la salute pubblica ‘Eat Well, Shape Up and Move More.’ (Mangia sano, stai in forma e muoviti di più)

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la eNewsletter PPE trimestrale ed essere il primo a conoscere le ultime novità
Grazie per esserti iscritto alla mailing list della nostra eNewsletter.

We'll need some basic details first

Please provide a valid email address to access the datasheet

*Non preoccuparti, non ti invieremo spam e potrai annullare l'iscrizione in qualsiasi momento